08 Novembre 2018

Si potrebbero avere indicazioni sul vento, sulla temperatura, sulla pioggia, sull’umidità e anche sulla qualità dell’aria, proprio come accadeva fino al 2009. Nove anni dopo il mancato rinnovo della convenzione di gestione con l’Osservatorio Milano Duomo, che ha portato alla dismissione della stazione meteo, il comitato Bene Comune Cernusco ha lanciato una campagna per convincere l’amministrazione a rimettere in funzione la struttura del Parco dei Germani. Le motivazioni della proposta sono state esposte durante un incontro pubblico a cui hanno preso parte anche Daniele Restelli, vicesindaco e assessore all’Ambiente, e i meteoreologi Paolo Bonelli e Massimo Mazzoleni del Centro meteorologico lombardo. Per convincere l’amministrazione, Bonelli ha illustrato l’importanza di avere a disposizione indicazioni meteorologiche puntuali per elaborare mappe micro-climatiche del territorio e analizzare eventi estremi, sempre più frequenti. Non solo: la stazione permetterebbe di controllare l’efficienza degli impianti a energia rinnovabile, dei riscaldamenti privati e pubblici e di analizzare eventi di inquinamento dell’aria, e porterebbe vantaggi anche all’agricoltura con l’analisi dei fattori climatici fondamentali per la crescita delle piante. Infine, potrebbe diventare un laboratorio di progettazione e sperimentazione, con il coinvolgimento anche di studenti e associazioni. Al termine del dibattito,  Restelli ha espresso l’interesse dell’amministrazione: «Il progetto ha delle potenzialità. Ovviamente è necessario tenere conto dei costi. Per il momento, abbiamo chiesto alla società che ha installato le strumentazioni di fornirci un preventivo per la loro sostituzione».
Eleonora D’Errico



Scarica il PDF dell'edizione 35-2018 (10.0 MB)