10 Gennaio 2020

C’è anche un cernuschese di 25 anni tra i cinque giovani, tutti provenienti da famiglie benestanti, accusati di aver aggredito e picchiato un 44enne, perché omosessuale. L’episodio è avvenuto lo scorso agosto, all’uscita di un locale di Santa Cesarea Terme, in provincia di Lecce. Per loro, l’accusa portata avanti dal pubblico ministero Luigi Mastroniani è davvero pesante: tentato omicidio. A suo dire ci sarebbero due aggravanti specifiche davvero inquietanti. L’aver commesso il fatto per motivi abietti, legati all’orientamento sessuale della vittima, e quella della crudeltà. L’uomo, ricoverato d’urgenza in ospedale, ha riportato varie ferite e il distacco parziale dell’orecchio.



Scarica il PDF dell'edizione 1-2020 (3.9 MB)