06 Febbraio 2024

Nella seduta consiliare di lunedì 5 febbraio, il consigliere comunale Claudio Gargantini ha ufficialmente lasciato la lista civica Tutti per Cernusco, di cui era capogruppo, per confluire nel gruppo misto, al momento formato solamente da lui. Inizialmente Gargantini aveva optato per non commentare la sua decisione, scelta peraltro legittima, ma viste le continue richieste da parte dell’opposizione, e in particolare di Giordano Marchetti (Vivere Cernusco), alla fine ha preso la parola per un brevissimo intervento: “La mia scelta non riguarda il perimetro della maggioranza, visto che rimango al suo interno e gli equilibri non cambiano. Si tratta di una decisione interna a Tutti per Cernusco, quindi il consiglio comunale non è la sede per motivarla”. Gargantini era stato uno dei fondatori della lista in supporto del sindaco Ermanno Zacchetti, anche se il suo percorso politico parte nel 2007. La sua prima esperienza consiliare fu con la Margherita-Pd, forza di maggioranza. In corsa, però, ne uscì per entrare proprio nel gruppo misto e quella volta si posizionò all’opposizione. Nel 2012 fu rieletto con la lista Persone e Città (era anche candidato sindaco), restando in minoranza, proprio come nella legislatura successiva, anche se con una nuova lista, Cernusco Civica. Nell’ultima tornata, invece, proprio con Tutti per Cernusco aveva deciso di appoggiare il candidato uscente Zacchetti, di fatto tornando in maggioranza. A proposito di Tutti per Cernusco, che passa da quattro consiglieri a tre, il nuovo capogruppo sarà Pietro Riva.