29 Novembre 2019

Quello passato, sarà un weekend che resterà scolpito nella memoria, proprio come quest’anno e come sono stati tutti i 50 che il gruppo sportivo Cernuschese Tino Gadda ha vissuto, dalla sua fondazione. Domenica scorsa, la società guidata da Piero Navoni ha celebrato l’importante traguardo: 50 candeline, tante persone e successi da onorare e ricordare. La festa si è svolta al cineteatro Agorà di via Marcelline, alla presenza di dirigenti, atleti, autorità e tanti sostenitori che si sono avvicendati in questo mezzo secolo di storia. La società è stata fondata, infatti, il 29 novembre 1969 sulle ceneri della precedente Aics Cernuschese, di cui Tino Gadda, scomparso a 29 anni, era stato direttore sportivo. Il racconto dei momenti più significativi da allora, è stato intervallato con le premiazioni dei protagonisti, iniziando dai soci fondatori Ersilio Gadda, Benedetto Caputo, Carlo Forattini, Giovanni Ghezzi e Guido Fasolini. Premiato anche Mario Scirea campione del mondo nella cronometro a squadre nel 1987. Sul palco sono poi salite tante altre personalità che hanno in qualche modo avuto a che fare con il gruppo sportivo o con Tino Gadda e anche i sindaci che si sono succeduti e hanno sostenuto il percorso dell’associazione. All’attuale primo cittadino Ermanno Zacchetti, invece, l’onore di ritirare in anteprima la maglia celebrativa del 2020, anno in cui la città sarà sede di partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia. «In questi 50 anni più di 1000 sono state le ragazze e i ragazzi che hanno vestito i nostri colori» ha raccontato il presidente, ricordando anche alcune delle vittorie più significative, come il titolo regionale e il Campionato italiano della cronometro a squadre per Juniores vinto nel 1976, i tanti Campionati provinciali e altre gare di prestigio come il Trofeo Piccoli Martiri di Gorla.
Prima del taglio della bellissima, e buonissima, torta, fatta preparare per l’occasione, non poteva mancare il saluto alle nuove leve. «Il prossimo anno Cernusco sarà Città Europea dello Sport e il nostro gruppo metterà a calendario diverse gare» ha infine annunciato. «La città avrà anche l’onore di ospitare il Giro d’Italia e in quell’occasione saremo a disposizione del comitato organizzatore con tutto l’entusiasmo possibile». Dopo la festa di domenica, un altro grande momento è stato quello di lunedì, quando il Coni ha consegnato al gruppo la Stella di Bronzo al merito sportivo.
Eleonora D’Errico



Scarica il PDF dell'edizione 38-2019 (4.3 MB)