15 Marzo 2019

Prendere la metropolitana a Cernusco? Ora sarà possibile per tutti senza particolari disagi. Da qualche giorno, infatti, l’azienda incaricata dei lavori ha confermato all’amministrazione comunale di avere abbattuto tutte le barriere architettoniche della fermata di Villa Fiorita. «I lotti su cui si doveva intervenire erano due» spiega il sindaco Ermanno Zacchetti. «Il primo di circa un milione di euro, finanziato metà da Milano e metà da noi, con entrate ottenute dal governo, prevedeva i percorsi per i non vedenti, la sistemazione delle rampe e degli ascensori. E tutti i lavori sono terminati. Il secondo lotto, invece, di circa 500mila euro, 400 dei quali ottenuti dal bando periferie, sarà terminato nel giro di un mese e mezzo e prevede una serie di interventi di abbellimento delle stazioni, come ad esempio le vetrate trasparenti o la copertura di alcune strutture». Il primo cittadino, inoltre, si dice orgoglioso per il fatto che «Siamo il primo Comune della Martesana che ha già abbattuto le barriere architettoniche, perché abbiamo giocato d’anticipo. Gli altri infatti, hanno cantierizzato questi lavori con i soldi del bando periferie». Un restyling, quello delle due stazioni, a cui Zacchetti dà anche un’altra chiave di lettura: «Oltre a permettere anche alle persone diversamente abili di usufruire della metropolitana in maniera più agevole, vorrei sottolineare come  dei trasporti moderni ed efficienti siano un buon biglietto da visita per le aziende presenti sul territorio e per quelle che vorrebbero insediarsi. Le persone, infatti, possono raggiungere il posto di lavoro con la comodità tipica che tutte le città a carattere europeo dovrebbero avere».



Scarica il PDF dell'edizione 10-2019 (10.6 MB)