27 Febbraio 2024

Quando l’uomo ha aperto le porte finestre per chiudere le serrande, è stato colto alla sprovvista e aggredito da quattro uomini con il volto coperto, guanti sulle mani e nessuna arma, per poi fare irruzione nella villetta. Sicuramente lo stavano aspettando nel giardino. Sono stati attimi di vero terrore per una coppia di cernuschesi, lui 67 anni, lei 64, residenti in via Po, che nella serata di lunedì 26 febbraio, intorno alle 20,è stata vittima di una rapina. I quattro erano determinati e non hanno esitato a malmenare l’uomo, arrivando a procurargli delle escoriazioni sul volto, per farsi dire la combinazione della cassaforte. Dopodiché con delle fascette da elettricista hanno legato entrambi, si sono impossessati del denaro contante presente e di alcuni orologi di valore per poi fuggire. Dalle pochissime parole che hanno speso si dovrebbe trattare di una banda di italiani.  I due coniugi una volta rimasti soli sono riusciti a liberarsi e a dare l’allarme chiamando il 112. Sul posto sono sopraggiunti i carabinieri della compagnia di Pioltello che hanno compiuto i primi rilievi. La villetta non era dotata di videosorveglianza e anche la zona non è particolarmente coperta da telecamere. Le indagini si preannunciano complicate anche se i militari sperano di poter comunque riuscire a risalire ai responsabili. Sia la donna che l’uomo sono stati curati sul posto dal personale del 118 e successivamente accompagnati in ospedale per farsi medicare. La moglie è stata dimessa in serata, l’uomo, invece, è stato tenuto sotto osservazione anche se le sue condizioni non sono gravi.