08 Novembre 2019

Su il sipario sulla nuova stagione del teatro Agorà di Cernusco. Giovedì scorso è stato presentato il cartellone ricco di appuntamenti che faranno compagnia a cernuschesi, e non, dalla fine di novembre ad aprile 2020. A fare gli onori di casa il direttore artistico Palma Agati, l’assessore alla Cultura Mariangela Mariani, il dottor Enzo Maggioni della Bcc Cernusco, che da anni sostiene la kermesse, e il prevosto Luciano Capra. In sala anche Gianfranco Jannuzzo, regista e protagonista dello spettacolo “Recital” che il 22 novembre aprirà la stagione, e Andrea Carabelli, interprete di “Matteo ragioniere di Dio”, spettacolo che andrà in scena il 3 aprile. Presenti con il cuore e in differita, Riccardo Rossi, regista di “W le donne. Tutte le donne della nostra vita” (3 marzo) e Michele la Ginestra, protagonista de “La matematica dell’amore” (24 gennaio) che hanno salutato con un video. «Recital è uno spettacolo nel quale accanto a quelli che considero i miei “cavalli di battaglia” presento alcuni brani inediti» ha raccontato Jannuzzo. «Racconto la mia Sicilia, così come l’ho vissuta e conosciuta e come ho imparato ad amarla. E parlo anche degli italiani che con il nostro straordinario senso dell’umorismo sappiamo ridere di tutto e soprattutto di noi stessi». Il 24 gennaio sarà la volta di Michele La Ginestra e Edi Angelillo, interpreti de “La matematica dell’amore”, mentre il 21 febbraio di Cesare Bocci e Tiziana Foschi con “Pesce d’Aprile”. “W le donne” sarà lo spettacolo di marzo, con Riccardo Rossi e Alberto Di Risio, mentre aprile si aprirà con “Matteo ragioniere di Dio” e si chiuderà la stagione il 17, con  “Le Bal. L’Italia balla dal 1940 al 2001”. Da segnare in agenda, il consueto fuori stagione con “Capodanno in musical”, che quest’anno vedrà la presenza degli allievi dei corsi avanzati della Compagnia Spazio Musical.  
 



Scarica il PDF dell'edizione 35-2019 (4.4 MB)