24 Gennaio 2020

Da un paio di giorni si registravano dei misteriori furti a Villa Greppi. Alcuni portafogli lasciati nelle borse venivano “ripuliti”. Mercoledì mattina il mistero è stato risolto e la soluzione, purtroppo, ha lasciato tutti senza parole. L’autore dei furti era un ragazzino 16enne che da qualche giorno stava facendo uno stage in Comune, tramite un accordo con la scuola che frequenta. Tre i portafogli presi martedì, il quarto il giorno dopo. Un bottino totale di circa 200 euro. Fatale l’ultimo furtarello. Il giovane, infatti, è stato notato mentre lo compiva. È stato il comandante della polizia locale, Silverio Pavesi, ad avvicinarlo e con molta discrezione chiedergli di seguirlo in comando. Per lui una denuncia e una lavata di capo da parte del padre che è andato a prenderlo.



Scarica il PDF dell'edizione 3-2020 (4.7 MB)