10 Gennaio 2020

Volevano far saltare il postamat, ma hanno esagerato con l’esplosivo e hanno provocato un principio di incendio che ha seriamente danneggiato la struttura. Colpo andato a vuoto per i soliti ignoti, ma danni notevoli agli uffici postali di via Pietro da Cernusco, in pieno centro città. L’episodio è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato e sul posto sono intervenuti, oltre ai carabinieri, anche i vigili del fuoco.
Secondo una prima ricostruzione un commando, formato da almeno tre persone, avrebbe piazzato una carica di gas azionata a distanza, con lo scopo di sventrare il postamat e impossessarsi dei soldi contenuti al suo interno. Ma l’esplosione è stata più violenta del previsto e le fiamme hanno convinto i malviventi a fuggire, rinunciando al bottino. Per fortuna i pompieri sono riusciti a domare le fiamme quasi subito. A dare l’allarme sono stati alcuni residenti, svegliati dal forte boato. Purtroppo sarà impossibile risalire ai responsabili, tramilte l’utilizzo delle videocamere presenti perché, in precedenza, erano state oscurate con della vernice spray. Sabato mattina i dipendenti delle poste sono stati impegnati a trasportare la corrispondenza presente negli uffici di piazza Ghezzi per non sospendere il servizio, in attesa di mettere in sicurezza i locali danneggiati. A portare avanti le indagini sono i carabinieri della compagnia di Cassano. Intanto, la notte del 6 gennaio un raid simile è stato effettuato a Pozzo d’Adda. In questo caso il colpo è andato a segno.



Scarica il PDF dell'edizione 1-2020 (3.9 MB)