30 Novembre 2018

Dopo aver tagliato la recinzione, si sono intrufolati all’interno di un cantiere edile e hanno asportato una sega circolare del valore di alcune centinaia di euro, oltre ad attrezzi edili. Ma sul più bello, proprio mentre stavano caricando la refurtiva sul furgone, sono stati fermati e arrestati dai carabinieri. A finire in manette, domenica sera, con l’accusa di furto aggravato sono stati due operai albanesi di 41 e 32 anni, residenti rispettivamente a Pioltello e a Melzo. Ad avvisare gli uomini dell’Arma un passante. Processati per direttissima il giorno dopo, sono stati rimessi in libertà.



Scarica il PDF dell'edizione 38-2018 (16.9 MB)