11 Gennaio 2019

Per onorare al meglio la nomina di Città Europea dello Sport 2020, l’ultima giunta del 2018, tenutasi tra Natale e Capodanno, ha visto l’approvazione del progetto definitivo per la riqualificazione dello stadio “Scirea”. Un impegno che prevede un investimento di un milione e 500mila euro. L’impianto sportivo fu inaugurato nel 1986 e dopo 33 anni un restyling sembra inevitabile. L’inizio del lavori è previsto per quest’estate. Entrando nel dettaglio il progetto prevede il rifacimento dell’impermeabilizzazione delle tribune, la loro copertura nella parte centrale, l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’adeguamento alle normative di sicurezza del pubblico spettacolo. Inoltre ci sarà anche la riqualificazione degli spogliatoi, che verranno dotati di una nuova centrale termica a servizio dell’impianto di riscaldamento e per la generazione dell’acqua calda delle docce, un nuovo sistema per la raccolta delle acque meteoriche in caso di forti temporali, un nuovo impianto di illuminazione interna e la sostituzione degli elementi usurati nei servizi igienici.
«Sarà l’unico stadio in città con una copertura degli spalti che ne eleverà la qualità e le possibilità di accogliere manifestazioni a livello regionale e nazionale, all’altezza della sfida di Cernusco 2020» il commento del sindaco Ermanno Zacchetti. In questi giorni il progetto sarà condiviso con la Consulta dello Sport, prima di partire con tutti i passaggi che porteranno alla versione definitiva-esecutiva.



Scarica il PDF dell'edizione 1-2019 (11.4 MB)