23 Novembre 2023

MILANO - La polizia di Stato di Milano, al termine di un’attività investigativa ha notificato un avviso di garanzia a un 30enne italiano, già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile dell’incendio doloso appiccato all’interno del parcheggio del commissariato Lorenteggio. Le indagini shanno preso il via sin dalle prime ore successive all’evento verificatosi la sera di sabato 22 ottobre. Poco dopo le 20 l’uomo, dopo aver noleggiato un’autovettura e acquistato una confezione di Diavolina, ha raggiunto il parcheggio del commissariato, dove ha dato fuoco a un veicolo di proprietà di un agente. La scelta pare non essere stata casuale; infatti, ha posizionato l’innesco sullo pneumatico posteriore, in corrispondenza del serbatoio, del mezzo, proprio al centro della fila di vetture presenti all’interno dell’area. Lo scopo era quello di far propagare il più possibile le fiamme, domate solo grazie all’intervento di alcuni agenti presenti all’interno del corpo di guardia e dai  vigili del fuoco sopraggiunti quasi subito. Gli investigatori, al termine di una complessa e articolata attività d’indagine consistita, fra l’altro, nell’analisi dei tabulati telefonici, delle immagini riprese dall’impianto di videosorveglianza e dei  tracciati del sistema di localizzazione della vettura noleggiata, sono riusciti a risalire al presunto autore del grave atto.