07 Giugno 2019

Il percorso del Bilancio partecipativo 2019 entra nel vivo. Il 26 maggio si è chiuso il periodo che associazioni e cittadini hanno avuto per presentare i propri progetti e il risultato è un numero di iniziative inferiore a quello dell’anno scorso, ma comunque sufficiente a creare alte aspettative e dal quale si spera possano uscire ugualmente buone proposte. In totale i progetti presentati sono sedici, tre per il settore Giovani, quattro per le sezioni Cultura e Sport, e cinque per quella riguardante la Promozione e Coesione Sociale.
Ora la palla passa nelle mani degli uffici tecnici del Comune che dovranno valutare se i progetti presentati siano compresi nei parametri pattuiti. In sostanza, per poter essere ammessi alla fase finale del concorso, le proposte devono rientrare nelle linee guida che prevedono chiarezza del progetto e degli obiettivi, supportati da atti tecnici e finanziari, fattibilità tecnica e giuridica degli interventi, compatibilità rispetto agli atti già approvati in sede istituzionale, stima dei costi e dei tempi di realizzazione, perseguimento dell’interesse generale e compatibilità con i settori di competenza e con le risorse finanziarie messe a disposizione. L’amministrazione fa inoltre sapere che particolare riguardo sarà riservato a quelle proposte che abbiano valenza su tutto il territorio comunale, in linea con quanto stabilito nelle assemblee di presentazione e in modo da contrastare il campanilismo di cui godono alcune associazioni rionali. Il prossimo step è fissato per il 30 agosto, quando verranno comunicate le proposte che saranno oggetto di votazione in ottobre.
«Da un primo esame i progetti sembrano molto validi, ben strutturati e consistenti, nello spirito del Bilancio partecipativo che vuole consegnare a beneficio di tutta la città un nuovo bene che accresca le possibilità di aggregazione e partecipazione dei peschieresi», ha commentato l’assessore all’Associazionistica, Franco Ornano. «Siamo anche lieti di poter constatare che gli ultimi due progetti vincitori della scorsa edizione sono in dirittura di arrivo. Ringraziamo tutti i partecipanti per aver contribuito cogliendo questa opportunità di cittadinanza attiva e invitiamo tutti alla serata pubblica di presentazione dei progetti ammessi, in calendario il prossimo 13 settembre».
Mattia Rigodanza



Scarica il PDF dell'edizione 21-2019 (12.2 MB)