06 Settembre 2019

Si prospettano giorni difficili per le cornacchie, abituate a “pranzare” nei cestini pubblici per poi lasciare a terra immondizia di ogni genere. Con il nuovo appalto di igiene urbana, concluso a luglio, in autunno prenderà il via la sostituzione e il riposizionamento dei cestini presenti in città, per un totale di 1.200 unità. E i nuovi arredi urbani saranno dotati di coperchio anti volatili, accorgimento che, inoltre, non consente l’abbandono di rifiuti voluminosi. Alcuni avranno anche un posacenere suppletivo, mentre tutti saranno dotati di un sensore Smart e di un dispositivo per il riconoscimento e la georeferenziazione del cestino stesso. Questo permetterà anche di valutare la quantità di rifiuti presenti, connettersi alla piattaforma di gestione, di trasmettere i dati di riempimento ed essere visualizzati dal portale messo a disposizione dell’amministrazione.



Scarica il PDF dell'edizione 27-2019 (4.3 MB)