05 Luglio 2019

Sabato scorso, nella piscina del David Lloyd Club Malaspina, si è svolto il 39esimo Trofeo Internazionale di Nuoto Malaspina - 2nd International David Lyoyd Club’s Swimming Trophy. Oltre 550 atleti di 34 squadre, italiane e non, si sono sfidati, sotto gli occhi della giuria di Fin Lombardia, supportata dai Cronometristi milanesi e dallo speaker Roberto Ferrari. Alla fine, il Trofeo è stato vinto per la prima volta in quasi quarant’anni dalla squadra di casa, che ha totalizzato 350 punti, seguita dalla Rari Nantes Trento (219 punti) e dalla Gestisport Coop (216,50 punti). Le migliori prestazioni della manisfestazione sono state messe a segno da due atleti di levatura mondiale, in tappa di avvicinamento ai Mondiali di Gwangju, in programma dal 21 al 28 luglio: la svizzera Sasha Touretski dello Schwimmclub Uster Wallisellen nei 100 farfalla ha fermato il cronometro a 1’00”50, totalizzando 771 punti Fina, mentre l’ungherese Maxim Lobanovskij del Gyori Uszo SE ne ha conquistati 775, nuotando i 50 stile libero in 22”76. I due atleti hanno anche siglato i nuovi primati di Categoria Assoluti della manifestazione. Caduti anche i record dei 50 farfalla, con Matteo Gusperti della Rari Nantes Trento, che ha portato il limite a 26”67 nella categoria Ragazzi, con Maxim Lobanovskij e Sasha Touretski, che anche in questa gara hanno segnato il nuovo primato Categoria Assoluti (24”83 il maschile e 27”07 il femminile); dai ranisti a podio, sono stati abbattuti i record dei 50 rana Esordienti A femmine, con Lara Giannetta della Piscina Melegnano (36”66), e quello dei 200 rana Ragazzi, con Francesco Costa della Amatori Nuoto Savona, che ha chiuso la sua gara in 2’28”78. Per finire, due primati anche per gli atleti di casa: nella categoria Ragazzi, Marco Pernechele ha nuotato i 50 dorso in 29”04 e nella categoria Juniores Lorenzo Pignotti ha chiuso i 200 misti in 2’13”43.  
Eleonora D'Errico



Scarica il PDF dell'edizione 25-2019 (12.0 MB)