08 Novembre 2018

Si replica la vittoria, questa volta in trasferta: dopo il buon risultato portato a casa nella partita del 29 ottobre contro il Cinisello, nella quarta giornata di andata del campionato di basket serie D, disputatasi il 4 novembre, il Malaspina fa registrare un nuovo ottimo risultato conto l’Urania Milano, squadra che sta passando un ottimo periodo grazie a giovani e talentuosi giocatori. Ma forse proprio la consapevolezza che il match sarebbe stato tosto ha portato i biancoverdi a non abbassare mai la guardia, portando a casa la posta in palio. 50 a 64  il risultato finale, al termine di una buona prestazione.
I frogs partono fin da subito molto concentrati, mettendo in campo fin dal primo quarto una buona difesa che gli permette di chiuderlo avanti per 8 a 16. Nel secondo quarto il Malaspina riesce a tenere a distanza l’avversario, nonostante l’Urania alzi il livello del suo gioco. Si va così al riposo lungo sul punteggio di 25 a 34 per gli ospiti. Al rientro dagli spogliatoi, sono ancora una buona difesa e tanta concentrazione a permettere ai biancoverdi di incrementare il proprio vantaggio, anche grazie a una buona gestione dei ritmi di attacco: il punteggio di fine terzo quarto è di 30 a 50. Nell’ultimo periodo, i tentativi di rientro avversari aumentano: l’Urania ci prova in tutti i modi, ma la risposta del Malaspina è concreta e smorza ogni speranza. E si arriva così alla sirena finale con un prezioso e meriato +14. Da segnalare i 19 punti di Di Munno, top scorer. In doppia cifra anche Stella, a referto con 15 punti.
La stagione prosegue dunque bene per i ragazzi di coach Ricco. Solo una settimana prima, il Malaspina era riuscito a battere il Cinisello, una delle squadre meglio attrezzate del girone: anche in quel caso il merito delle rane era stato quello di tenere alta la concentrazione in difesa, che gli aveva permesso di concludere  la gara sul punteggio di 70 a 45. Prossimo incontro domenica 11 novembre alle 20, quando si torna a giocare  in casa con Nuova Argentia Gorgonzola. Un derby molto sentito da entrambe le società
Eleonora D’Errico



Scarica il PDF dell'edizione 35-2018 (10.0 MB)