10 Novembre 2023

Tutto è partito da una segnalazione di una famiglia di Peschiera, preoccupata dagli improvvisi cambiamenti nelle abitudini e nei comportamenti del figlio adolescente. E così gli investigatori del Centro operativo per la sicurezza cibernetica di Milano e dei carabinieri della compagnia di San Donato Milanese sono riusciti a smascherare un sistema criminale finalizzato all’adescamento su internet di minori, volto sia alla produzione di materiale pedopornografico sia a costringerli, o a convincerli, ad atti sessuali. Dopo un anno di indagini sono stati arrestati due uomini, un italiano 39enne e un ecuadoregno 27enne, residenti a Cremona e a Monza. Dieci le vittime identificate, di età compresa tra gli otto e i diciassette anni, tra le province di Monza Brianza, Milano e Treviso.