24 Gennaio 2020

La mattina del 25 gennaio 2018, alle 6.52 del mattino, la tragedia. Un treno, partito da Crema e diretto a Milano, aveva appena superato la stazione di Limito, quando tre carrozze deragliarono, percorrendo circa un chilometro fuori dai binari prima di schiantarsi contro un palo. Furono centinaia i pendolari che rimasero feriti, ma soprattutto tre donne persero le vita. Anche quest’anno, come quello precedente (nella foto), l’amministrazione comunale ha deciso di commemorare le vittime. Domani mattina, sabato 25 gennaio, l’appuntamento è alle 9.30 presso il binario 1 della stazione cittadina, per un momento di preghiera.  Il programma prevede l’esecuzione del “Silenzio” da parte della banda, la deposizione di una corona di fiori e un breve intervento da parte del sindaco Ivonne Cosciotti. L’invito a presenziare è stato esteso alle associazioni del territorio, all’Arma dei carabinieri, alla protezione civile, alla Croce Verde, alla Croce Rossa, a tutti i pioltellesi che vorranno intervenie e anche ai familiari delle vittime. Ma un ricordo della tragedia e delle sue vittime non è previsto solamente a Pioltello. In contemporanea, infatti, il sindaco di Caravaggio, Claudio Bolandrini, anche a nome del Comitato pendolari cremaschi e del sindaco di Capralba Damiano Cattaneo ha organizzato una cerimonia simile invitando tutti i sindaci della tratta di percorrenza del treno. Pioltello sarà rappresentata dal vicesindaco Saimon Gaiotto, con fascia  tricolore e gonfalone della città.



Scarica il PDF dell'edizione 3-2020 (4.7 MB)