06 Settembre 2019

Geloso degli apprezzamenti nei confronti della fidanzata, ha dato in escandescenza, accoltellando due ragazzi. Il fatto di sangue è accaduto lo scorso giovedì, nel parchetto di via Cilea. Intorno alle 19.30, due giovani sudamericani entrambi 23enni e ubriachi, uno proveniente dall’Ecuador l’altro dal Perù, hanno cominciato a infastidire una 20enne di El Salvador, rivolgendole apprezzamenti un po’ troppo spinti. La giovane ha così allertato il fidanzato, un 26enne italiano con precedenti penali, che si è fiondato al parco, dove ha iniziato a litigare con i due. Dalle parole si è presto passati ai fatti: il fidanzato ha, infatti, raccolto una bottiglia di vetro da terra, l’ha spaccata e l’ha usata come arma per colpirli. Uno dei due è stato ferito all’avambraccio, mentre il secondo alla pancia. L’aggressore si è poi dato alla fuga, mentre partivano le chiamate a carabinieri e soccorsi. I due feriti sono stati trasportati in ospedale: il primo se l’è cavata con 20 giorni di prognosi, molto più grave il secondo, che è stato intubato e sottoposto a coma farmacologico per la grave emorragia. Per fortuna, il giorno successivo il ragazzo si è risvegliato. Le sue condizioni sono serie, ma non è in pericolo di vita.  Nel frattempo l’aggressore si è costituito la sera stessa presso la tenenza dei carabinieri. Ora dovrà rispondere dell’accusa di lesioni gravissime.
Eleonora D’Errico



Scarica il PDF dell'edizione 27-2019 (4.3 MB)