10 Maggio 2019

Non ci sono parole per l'inciviltà delle persone. Nei giorni scorsi una mano anonima ha imbrattato il murales dedicato a Peppino Impastato, all'interno del parco Bambini e bambine di Chernobyl. Preoccupa l'indifferenza e la superficialità con cui si è voluto deturpare uno dei principali simboli per eccellenza nella lotta contro la mafia. Tuttavia fa ben sperare anche il fatto che ci si sia immediatamente attivati per ripulire il disegno dagli sfregi fatti con bombolette spray.



Scarica il PDF dell'edizione 17-2019 (14.0 MB)