05 Luglio 2019

Dire che è nata una stella è certamente prematuro, ma che Pioltello ancora una volta entra nel mondo del grande schermo con autorità, questo sì. Dopo il giovane Enea Barozzi, che qualche anno fa è stato tra i protagonisti del film “Il ragazzo invisibile”, targato Gabriele Salvatores, questa volta è una bambina a prendersi le luci della ribalta: ha 9 anni, compiuti lunedì 1 luglio, e si chiama Nicole Ramella. A gennaio ha girato “Genitori quasi perfetti”, per la regia di Laura Chiossone, insieme ad attori del calibro di Anna Foglietta, Paolo Calabresi, Lucia Mascino ed Elena Radonicich che ha il ruolo di sua madre. La pellicola sarà nelle sale a partire dal 29 agosto e vedrà Nicole interpretare una parte fondamentale, insieme ad altri 4 bambini. Non una comparsa, dunque, ma tante scene e tante battute. Iscritta a un’agenzia di moda per bambini, la “Baby Station”, ha fatto una serie di casting e alla fine è stata scelta dalla produzione del film. «Mi sono divertita tanto», le prime parole di Nicole. «All’inizio ero un po’ emozionata, poi ho imparato come dovevo stare sul set e cosa dovevo fare. Gli attori e la regista sono stati fantastici. Mi hanno aiutato tanto e sono sempre stati disponibili per suggerimenti e consigli. È stato davvero bello, in futuro spero di poter recitare ancora, ma per ora è solo un gioco». Girato a Milano, “Genitori quasi perfetti” racconta di 5 bambini a una festa di compleanno e dei loro genitori. Storie che si intrecciano per uno spaccato del nostro Paese. «I miei compagni di scuola mi hanno fatto tante domande e tanti complimenti» continua Nicole. «A settembre le maestre ci porteranno tutti insieme al cinema. Sarà bello vedere il film insieme a tutti i miei amici». La bambina è stata seguita, passo passo, dalla mamma Eleonora: «Inizialmente Nicole non voleva neppure dirlo a scuola, forse per un pizzico di vergogna, ma abbiamo dovuto avvisare le insegnanti perché molte scene si sono girate durante l’orario delle lezioni. Però tutto il corpo docente le è stato vicino e l’ha aiutata a stare al passo con i compagni». Una curiosità: tra le sue maestre c’è anche l’assessore Gabriella Baldaro: «Nicole è una bambina vivace, intelligente, con una sensibilità fuori dalla norma. È molto partecipe e attenta. Aiuta sempre tutti senza esitare. Sono davvero orgogliosa di lei». A questo punto non resta che aspettare il 29 agosto per andarla a vedere sul grande schermo.



Scarica il PDF dell'edizione 25-2019 (12.0 MB)