24 Gennaio 2020

Lunedì 27 gennaio è il Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale per commemorare le vittime dell’Olocausto. A Pioltello, le iniziative in programma sono rivolte in particolare ai giovani, «adulti di domani che hanno il compito di conservare il ricordo, affinché quanto successo non ricapiti più» ha commentato l’assessore alla Cultura Jessica D’Adamo. Lunedì stesso alle 10.30, nella sala consiliare del Comune, i ragazzi saranno spettatori della rappresentazione teatrale “La Rosa bianca”, a cura dell’associazione culturale Baba jaga. Il racconto è ispirato a fatti realmente accaduti nella Germania governata dal nazismo, quando un gruppo di giovani iniziò a porsi delle domande. Tra loro Sophie e Hans Scholl, fratello e sorella, che dopo un iniziale adesione al Partito Nazista, fondarono insieme ad altri studenti, appunto, il gruppo di resistenza della Rosa bianca, non legato a ideologie e partiti, senza armi se non i loro pensieri, scritti e distribuiti in semplici fogli di carta. I giovani pioltellesi saranno i protagonisti anche dell’evento di sabato 25 gennaio, quando gli studenti del Machiavelli intervisteranno la scrittrice Fiorenza Pistocchi in riferimento al suo ultimo romanzo “I colori del buio: il coraggio dei semplici al tempo della deportazione”, ambientato durante l’Olocausto, proprio a Pioltello. Appuntamento alle 17 in biblioteca.
El.D.Er.



Scarica il PDF dell'edizione 3-2020 (4.7 MB)