10 Gennaio 2020

Sabato 18 gennaio, alle 11, taglio del nastro per la nuova piattaforma ecologica di via Sondrio, nella zona industriale di Seggiano, che manderà così in “pensione” quella ormai inadeguata di via Dante. «Per sistemare quella vecchia ci sarebbero voluti almeno 700mila euro» afferma il vicesindaco Saimon Gaiotto, «e non sarebbe mai stata all’altezza della nuova. Abbiamo fatto un investimento importante, di circa un milione di euro, ma diamo alla città una struttura moderna, in grado di poter essere anche ampliata in futuro e con attenzione particolare alla sicurezza, grazie a un sistema di accesso regolato da sbarre e a un moderno sistema di videosorveglianza».
Inoltre è prevista un’area prima della sbarra, in modo da non trovarsi già all’interno dell’impianto, che verrà adibita a Centro per il riuso, dedicato alla raccolta degli oggetti che possono avere una seconda vita. «Si tratta di uno strumento essenziale per la corretta gestione dei rifiuti» spiega l’assessore all’Ambiente Giuseppe Bottasini, «un punto di raccolta dove i pioltellesi potranno portare gratuitamente, anche sabato e domenica, mobili, elettrodomestici e tutti quei rifiuti che non possono essere smaltiti con la normale raccolta differenziata domestica e condominiale. Inoltre, mi piace sottolineare come in questi 3 anni la raccolta differenziata sia passata dal 62% a oltre il 66%».
L’accesso al Centro di raccolta rifiuti sarà riservato a tutti i pioltellesi muniti della Carta regionale dei servizi e alle imprese autorizzate.
Per una questione di logistica, durante il passaggio dalla vecchia alla nuova piattaforma, per consentire il trasferimento degli impianti, ci saranno due giorni in cui non ci si potrà recare nè in via Dante, nè in via Sondrio. Si tratta di  giovedì 16 e venerdì 17 gennaio.

 



Scarica il PDF dell'edizione 1-2020 (3.9 MB)