08 Marzo 2019

Il Politecnico di Milano ha scelto ancora una volta Pioltello come luogo di studio. Venerdì scorso, il sindaco Ivonne Cosciotti e il suo vice Saimon Gaiotto hanno incontrato una cinquantina di studenti del primo anno del Corso di laurea triennale in Progettazione dell'Architettura, accompagnati dal professor Andrea Di Giovanni, docente di Urbanistica e coordinatore del progetto Most, in preparazione alle attività didattiche del laboratorio di Urbanistica condotto con i colleghi Jacopo Leveratto, Cecilia Maria Saibene e Marina Reissner. «Gli studenti saranno impegnati in operazioni di lettura, descrizione, interpretazione e progettazione del territorio di Pioltello» ha spiegato Di Giovanni. «L’incontro ha consentito a noi docenti e agli studenti di conoscere e riflettere su alcune delle situazioni urbanistiche più rilevanti rispetto alle quali potranno essere elaborari progetti tesi a migliorare le condizioni di abitabilità, proponendo anche interventi di rigenerazione urbana sostenibile».
Il nome del progetto, “Most of  Pioltello”, sta per Migration over the Satellite town of Pioltello e vede il coinvolgimento di un gruppo di ricercatori appartenenti ad atenei e istituzioni, tra cui Città Metropolitana, Centro Studi Pim e Comune. Già a febbraio, Cosciotti era stata ospite presso il Politecnico, dove un gruppo di studenti aveva presentato i risultati del laboratorio di Progettazione dell’Architettura degli Interni “Interior reuse lab” facente capo all’iniziativa. Da ottobre a gennaio il gruppo formato da una cinquantina di ragazzi, ha approfondito il progetto di riuso del lotto “Venere”, proponendo modelli di intervento possibili che sono stati presentati al primo cittadino e che entro l’estate saranno esposti in una mostra.
 



Scarica il PDF dell'edizione 9-2019 (13.0 MB)