19 Febbraio 2024

Campionato Europeo Assoluto di lotta libera dal livello tecnico altissimo quello tenutosi presso la Polivalent Hall di Bucarest nel fine settimana, che ha visto contendersi la vetta del podio a 518 atleti in rappresentanza di 32 nazioni. In palio, infatti, c’era il rilascio del pass olimpico per Parigi 2024 solamente per nelle singole categorie di peso. E tra i partecipanti anche due altleri del Lotta Club Seggiano. Si trattava di Iman Mahdavi, unico rappresentante della squadra olimpica dei rifugiati del CIO in gara nella categoria dei 79 Kg  accompagnato dal tecnico  pioltellese Victor Cazacu, che per l'occasione vestiva la divisa nazionale italiana e Gjete Prenga, in rappresentanza della nazionale di  Albania nella categoria dei 67 Kg.

Per entrambi il percorso si è interrotto agli ottavi di finale. Prenga ha dovuto cedere il passo al fortissimo turco Firat, pluricampione Europeo, ma combattendo fino all'ultimo con tutte le sue forze in un incontro di altissima intensità agonistic. Mahdavi invece si è arreso al bronzo mondiale  campione di Azerbaijan Abasov, in un incontro spettacolare e che ha fatto sperare fino alla fine del primo tempo in un epilogo da sogno. Il pioltellese è partito forte con azioni di attacco a raffica senza concedere respiro all'avversario e portandosi sul risultato stupefacente di 6 a 0; purtroppo l'incontro ha ripreso dopo una sospensione per infortunio ai denti di Mahdavi che  fiaccato dal dolore e con molta amarezza ha subito il progressivo recupero dell'azero fino al 6 a 9 finale. Grazie all'ottimo piazzamento ottenuto in questa rassegna continentale Mahdavi guadagna 5800 punti nel ranking mondiale che lo aiutano nel percorso che determinerà in primavera l'assegnazione dei rimanenti pass olimpici per quegli atleti non direttamente qualificati tramite le competizioni continentali e mondiali.