12 Ottobre 2018

A marzo 2017 Pioltello si aggiudicava il premio regionale Sto@2020, che comprendeva anche un assegno di circa 130mila euro, da utilizzare all'interno di Open Pioltello, bando che mirava ad avviare nuovi esercizi commerciali con l'obiettivo di rilanciare il centro storico. Il progetto prevedeva agevolazioni fiscali ed economiche per 460mila euro, contenente bonus apertura e risorse a fondo perduto per gli imprenditori che “tiravano su la clèr”. Un'iniziativa che vedeva coinvolti oltre al  Comune, anche Cogeser, Azienda Speciale Futura, e Confcommercio di Melzo.
Ebbene, a 18 mesi di distanza, l'assessore al Commercio, Paola Ghiringhelli guarda con soddisfazione al risultato. «È con grande orgoglio non solo mio, ma di tutta l'amministrazione» spiega Ghiringhelli «che posso dire che il centro storico finalmente sta prendendo vita. Registriamo l'apertura di una farmacia, un nido, un negozio di fumetti, un fiorista, un ristorante, una pizzeria da asporto e un negozio di giochi elettronici. Sono tutte attività che a fine mese, precisamente alla scadenza del bando, potranno accedere agli incentivi inseriti in Open Pioltello».
E siccome da cosa nasce cosa, ecco che oltre agli esercizi nati grazie a questi aiutini altre saracinesche si sono alzate. Insomma, un vero e propri effetto volano. Pur non potendo accedere agli incentivi di Open Pioltello, perché privi dei requisiti necessari, alcuni imprenditori hanno voluto credere nella nostra città. E hanno visto la luce un altro asilo nido, un bar, una radio e alcune associazioni. Ora quasi tutte le vetrine del centro sono tornate ad essere accese. È davvero una grande soddisfazione».
Ghiringhelli, inoltre tiene a sottolineare come, fin dal primo giorno di insediamento della giunta cui fa parte, l'obiettivo di rilanciare i centri storici pioltellesi è stata una priorità. «Il progetto Open Pioltello è stata solamente la punta di diamante di un percorso ben preciso. In questi due anni, infatti, sono state davvero tante le iniziative che abbiamo organizzato a favore di questo obiettivo, così come l'erogazione di incentivi ad hoc dedicati al commercio. Basti pensare ai temporary shop aperti in centro a Natale 2016, agli street food e, ancora, a manifestazioni come Cioccolandia, che peraltro tornerà domenica 21 ottobre dalle 10 alle 18, e alle feste patronali. Finalmente iniziamo a vedere i frutti di questi passi, ma siamo solo all'inizio di un percorso e non è certamente nostra intenzione fermarci proprio adesso».



Scarica il PDF dell'edizione 32-2018 (10.9 MB)