07 Giugno 2019

Una vicenda che ha dell’incredibile qella che ha visto protagonista un 14enne segratese che ha ordinato una bibita in un bar in zona Porta Venezia, a Milano. Nella bottiglia, infatti, c’era dell’acido che il giovane ha bevuto, procurandosi gravi lesioni all’esofago e allo stomaco. Il giovane era in compagnia del padre e di alcuni amici. Appena ingurgitato il contenuto della bottiglia ha subito provato un forte bruciore ed è corso in bagno. La vicenda è finita sul tavolo dei carabinieri della caserma di Porta Monforte, dove è stata redatta regolare denuncia. E toccherà proprio ai militari fare luce sull’accaduto. Per il momento niente trapela. Una delle ipotesi però accreditabile è che la bottiglia in questione fosse stata riciclata per contenere liquidi per le pulizie e che sia stata erroneamente confusa con le altre.  Il giovane, ricoverato per le cure del caso, è stato dimesso nei giorni seguenti.



Scarica il PDF dell'edizione 21-2019 (12.2 MB)