05 Luglio 2019

Non soloWestfield nel futuro del commercio segratese. O almeno è quello che si augurano i negozi di vicinato e la sezione locale di Confcommercio. Nei giorni scorsi il suo delegato, Paolo Ardrizzi, ha, infatti, incontrato il neo assessore al Commercio, Antonella Caretti, e il presidente del consiglio Claudio Viganò, per cercare di fare il punto della situazione e capire quali strategie si possano mettere im campo. Un incontro che parrebbe aver soddisfatto le parti, almeno dalle loro riflessioni al termine del confronto. “È’ stato fatto il punto sulla situazione del commercio di vicinato sul territorio” si legge in una nota social di Ardrizzi, “che è in forte sofferenza per la mancanza di molti esercizi di primaria necessità, oltre a rimarcare i punti critici quali viabilità, sicurezza e programmazione. Abbiamo presentato diverse proposte per evitare un’ulteriore diminuzione dell’offerta, attraverso l’emissione di bandi che favoriscano economicamente gli operatori, corsi di avvicinamento e preparazione per l’apertura di nuovi negozi in modo consapevole, anche attraverso incontri con tecnici e operatori e corsi di aggiornamento e formazione per il miglioramento degli esercizi esistenti. È stata inoltre segnalata l’esigenza di una riqualificazione del commercio su aree pubbliche. Cerificata l’attenzione che l’assessore Caretti ha dimostrato nei nostri confronti, relativamente ai problemi esposti, che si trascinano ormai da tempo, e alle nostre proposte, siamo certi che per il futuro ci siano i presupposti e la volontà di affrontare seriamente e concretamente tutti i temi del commercio”. Ottimismo, dunque, che si riscontra anche nelle parole dell’assessore: «Direi che l’incontro è andato bene. Mi hanno spiegato le loro idee e io ho esposto quanto, come amministrazione, abbiamo intenzione di fare. Mi pare che ci sia una concordanza di idee interessante che fa ben sperare. Le loro preoccupazioni sono quelle che già sappiamo, come quelle legate a Westfield o alla viabilità, modificata anni fa, che penalizzerebbe alcuni commercianti. Siamo rimasti d’accordo che nelle prossime settimane ci incontreremo nuovamente. E incontrerò anche gli ambulanti del mercato perché so ci sono alcuni problemi di spazio che vogliamo risolvere». Le iniziative che l’amministrazione ha intenzione di portare avanti sono molteplici: «È un attimo presto per fare anticipazioni» prosegue Caretti. «Possiamo però dire, ad esempio, che è in dirittura d’arrivo una App per il commercio. L’intenzione è quella di presentarla ufficialmente alla festa cittadina, altrimenti nei giorni immediatamente successivi. E non ci fermeremo a questo. Rispetto agli anni passati finalmente ci sono un po’ di soldi che potremo investire e abbiamo intenzione di farlo, seguendo una direzione che possa andare bene anche ai negozianti».



Scarica il PDF dell'edizione 25-2019 (12.0 MB)