08 Febbraio 2019

Non ha rispettato lo stop di via De Amicis e ha centrato una Kia Carens che sopraggiungeva da via Suardi. A quel punto, invece di fermarsi per prestare soccorso all’altro conducente, ha deciso di scappare, nonostante i tentativi dell’altra persona coinvolta di bloccarlo. Una volta individuato ha cercato di giustificarsi, sostenendo che l’altro conducente l’avrebbe minacciato di morte era spaventandolo. Per sua sfortuna alla scena ha, però, assistito un agente di polizia locale fuori servizio, che ha annotato targa e modello della  vettura, un’Audi, e l’ha riferita ai colleghi. L’incidente si è registrato  venerdì, intorno alle 20.
Protagonista in negativo un giovane pioltellese che, per giunta, si trovava al volante di un’auto che non poteva guidare, visto che è patentato da meno di un anno e l’Audi in questione ha potenza massima superiore a 55 kw/t. Il ragazzo, una volta allontanatosi del luogo dell’incidente, è andato a casa e si è messo a dormire. A suo dire non aveva avuto il coraggio di dirlo ai genitori. Insomma, una serie di spiegazioni piuttosto deboli. I vigili, dopo aver ascoltato le parti coinvolte e due testimoni, hanno deciso di redigere verbale nei confronti del conducente dell’Audi per non avere rispettato lo stop, per avere guidato un’auto senza avere i requisiti necessari e per non avere  ottemperato all’obbligo di fermarsi, visto che l’altra persona era rimasta ferita (prognosi di 7 giorni).



Scarica il PDF dell'edizione 5-2019 (13.6 MB)