08 Novembre 2019

Si avvicina la data dei Mondiali di calcio universitari maschili che si disputeranno in Cina dal 21 novembre all’1 dicembre. In campo, a rappresentare l’Italia, scenderà l’Università milanese Iulm, con una squadra composta da 18 studenti, due dei quali avranno anche l’onore e l’onere di rappresentare la Martesana: si tratta di due giovani segratesi, il 22enne Edoardo Lazotti del Villaggio Ambrosiano e il 23enne Stefano Devita di Lavanderie, il primo militante nella Fulgor, il secondo con un trascorso da calciatore nel Città di Segrate, sarà l’allenatore, peraltro il più giovane mister di tutto il torneo. Edoardo e Stefano, entrambi prossimi alla laurea in Relazioni Pubbliche e Comunicazione d’Impresa, partiranno con la squadra il 18 novembre alla volta della Cina, dove incontreranno le altre formazioni che si sono qualificate al Torneo Internazionale Fisu University World Cup Football. Il torneo, che vedrà la partecipazione di 16 squadre provenienti da tutto il mondo, si svolgerà in 14 nuovi stadi, il più grande da 40mila posti con tutte le partite che hanno già registrato il tutto esaurito. «L’Università Iulm crede fortemente nel ruolo formativo dello sport e nella sua rilevanza per la formazione, la crescita e lo sviluppo personale e professionale degli studenti» ha commentato il rettore universitario Gianni Canova. «La partecipazione ai campionati del mondo di calcio universitario è per noi una conferma dell’impegno che abbiamo di offrire agli studenti opportunità sportive di valore per rafforzare il senso di appartenenza, stimolare il coinvolgimento e permettere di sviluppare competenze trasversali utili per il loro futuro».
Eleonora D’Errico



Scarica il PDF dell'edizione 35-2019 (4.4 MB)