07 Febbraio 2024

Nuovo battibecco tra opposizione e maggioranza. Questa volta i duellanti sono la Lega e Segrate Nostra. Nei giorni scorsi il carroccio aveva parlato di degrado in città sul fronte sicurezza, partendo dall’episodio registrato al centro commerciale di San Felice, dove è scoppiata una rissa che ha visto protagonisti quattro ragazzi contro uno. In un comunicato la Lega sosteneva che gli aggressori non erano di Segrate (pur ammettendo che si erano dileguati prima dell’arrivo delle forze dell’ordine) e chiedeva al sindaco Paolo Micheli il Daspo urbano, aggiungendo il ripristino del vigile di quartiere o il coinvolgimento dell’esercito per un maggior monitoraggio nelle varie frazioni. “Non vogliamo che Segrate diventi la nuova stazione di Milano”, la chiosa finale.

A replicare, appunto, è stata Segrate Nostra. “Hanno ingigantito una delle notizie diffuse dai social network in modo distorto per creare allarmismo anche da profili fake” si legge in un comunicato. “Un episodio certamente: una lite tra ragazzi inizialmente descritta su alcune pagine di Facebook come l'attacco di un branco di feroci picchiatori ma subito molto ridimensionata nella sostanza dalla stampa locale”. E poi il ragionamento della civica si sposta sulla sicurezza più in generale: “A smentire il centrodestra locale sono i fatti: la sicurezza della città è drasticamente migliorata nel corso degli ultimi anni grazie agli interventi messi in campo dai carabinieri, dalla polizia di Stato, dalla guardia di finanza, dalla polizia locale e dall'efficiente rete di videosorveglianza realizzata dall’attuale amministrazione Comunale. Ecco i dati reali diffusi dalla Prefettura di Milano e non da Tik Tok. Nel 2011, in pieno governo cittadino di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia, i reati commessi in città furono 2.875 contro i 2.275 del 2022 (ultimo dato disponibile al momento). Un calo di ben 600 eventi. I furti nel 2011 furono 2.157 contro i 1.217 del 2022. Quasi dimezzati. Gli episodi di danneggiamento, che nel 2011 furono 574, sono scesi a 392 nel 2022. Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia inoltre dimenticano di essere al governo del Paese e di avere quindi importanti leve politiche da attivare per chiedere maggiori investimenti anche nella nostra città in tema di sicurezza e personale addetto alla sicurezza. Potrebbero, per esempio, sostenere il progetto dell'amministrazione comunale di trasformare in tenenza la nostra caserma dei carabinieri per avere pattugliamenti h24 e maggiori controlli sulle nostre strade. Così come la richiesta di destinare ai Comuni più risorse per l'assunzione di agenti di polizia locale”.