22 Luglio 2019

Il trucco era semplice: infilavano piccole somme di denaro nel distributore di benzina self service e una volta partito il rifornimento piazzavano una calamita che permetteva di continuare a erogare carburante. Un giochetto che ha permesso così di sottrarre bene 8.700 litri di benzina in circa 4 mesi. A farne le spese sono stati due distributori, uno a Gaggiano e l’altro proprio a Segrate. A finire in manette sono stati padre e figlio, rispettivamente di 66 e 34 anni, residenti a Romentino in provincia di Novara. Le indagini dei carabinieri hanno permesso di individuare i due responsabili, sempre a bordo di un’Opel Frontera. Se non c’erano testimoni in zona, i due dopo aver fatto il pieno al loro mezzo, proseguivano nel furto, riempiendo delle taniche.

 



Scarica il PDF dell'edizione 26-2019 (13.8 MB)