06 Settembre 2019

Ai ballerini dell’Acquamarina Sport&Life di Segrate saranno venuti gli occhi lucidi, sentendo parlare di una delle loro insegnanti diventata tra le protagoniste delle notti d’estate milanesi. Jessica Rapelli, 29enne ballerina professionista e insegnante da 11 anni, ma danzatrice da quando lei e i suoi genitori hanno memoria, è infatti stata una dei 4 talenti che hanno incantato i milanesi durante la rassegna “Estate sforzesca”. Jessica è salita sul palco, allestito per l’occasione all’interno del Castello Sforzesco, con uno spettacolo originale. E la sua bravura ha fatto parlare di lei per giorni e giorni. L’artista si è esibita in “Barock and dance”, in grado di mettere in luce la versatilità dei ballerini, perché si passava dalle danze regali alla Corte di Versailles ai ritmi sfrenati della breakdance, in un dialogo continuo e contrapposto tra due forme d’arte apparentemente lontane come la musica barocca francese e la danza di strada. «Danzo da sempre» racconta Jessica, che a Segrate insegna da tre anni, seguendo tutti i livelli della danza classica, dalla Propedeutica in su. «I miei genitori dicono che con la musica ballavo sempre e hanno assecondato questo istinto. A 10 anni avevo le idee molto chiare su quello che avrei voluto fare e a 11 sono entrata alla Scuola del Teatro Carcano, dove mi sono diplomata nel 2008». I suoi studi accademici e quelli paralleli di lingue l’hanno portata a potersi confrontare e a collaborare con registi e scenografi da tutte il mondo. «Mi sono laureata in Lingue, per avere un salvagente, ma anche perché sapevo che questo mi avrebbe aperto tante porte nella danza» conclude Jessica. I suoi allievi segratesi la aspettano a braccia aperte, per cominciare un nuovo anno accademico, ancora più orgogliosi di lei.  
Eleonora D’Errico



Scarica il PDF dell'edizione 27-2019 (4.3 MB)