21 Febbraio 2020

Ementre il segretario cittadino, Roberto Viganò, conferma che «Dopo 20 anni il candidato sindaco del centrodestra deve essere espressione della Lega. Nulla contro la persona Laura Aldini, ma rappresenta un modo vecchio di fare politica», Terry Schiavo, indicata dal Carroccio per diventare il futuro primo cittadino, punta il dito contro la presunta poca sicurezza in città. «Segrate sicura? Sulla carta, ma per la gente c’è tanto da fare» commenta Schiavo. «Apprendiamo infatti dalle autorità una diminuzione delle denunce di furti, ma parlando con i cittadini la percezione è diversa, e a partire dalle loro segnalazioni non abbiamo dubbi: tanto ancora deve essere fatto». E passa a proporre la ricetta in salsa leghista: «Un piano di monitoraggio del territorio, che faccia sentire i cittadini al sicuro, cosa che ora non avviene. Vogliamo dimostrare la reattività e la vicinanza costante delle istituzioni alla gente, oltre a una evidente maggiore, e regolare, presenza delle forze dell’ordine nei quartieri. Ci vuole un sistema che permetta ai cittadini segnalazioni rapide, per eventi sporadici ma anche per quelle situazioni sospette che si protraggono nel tempo. Le nostre sono proposte di buonsenso, come l’installazione di rilevatori di targhe nei punti di accesso del Comune». Schiavo, inoltre, propone  di installare videocamere di sorveglianza per tutelare l’incolumità dei bambini nelle strutture scolastiche pubbliche o convenzionate che siano.



Scarica il PDF dell'edizione 7-2020 (5.3 MB)