15 Luglio 2020

il ricorso del Comune meneghino. Il tema del contendere era chi fosse autorizzato a comminare le multe per violazione delle corsie riservate nella zona dello scalo aereo. Ebbene un giudice di pace aveva dato ragione a un’automobilista che aveva contestato una sanzione presa dalla polizia locale di Milano, sostenendo che fosse di competenza dei vigili di Segrate e Peschiera. Il Tribunale di Milano ha però ribaltato la sentenza, sostenendo che i poteri sanzionatori competono a tutti e tre i corpi di polizia locale e non sono limitati alle loro singole porzioni di territorio, ricadenti all'interno dell'aeroporto di Linate. Un brutto colpo per l’ex comandante della polizia locale di Segrate, Franco Fabietti che da anni ha iniziato una vera e propria battaglia contro il Comune di Milano. Proprio lo scorso novembre aveva presentato un esposto alla Corte dei Conti, formato da 26 pagine, contenente ben 22 fascicoli, riguardanti le circa 300mila multe che, a partire dal 2000, il corpo della polizia locale di Milano ha elevato nelle aree antistanti l’aeroporto di Linate, il cui territorio ricade per circa il 95% su Segrate e per il 5% su Peschiera Borromeo. A dire di Fabietti il Comune di Milano avrebbe incassato illegittimamente circa 18 milioni di euro. Ma secondo il Tribunale di Milano pare non sia così.