13 Aprile 2018

Una bella esperienza che ha unito divertimento, ma anche momenti educativi e formativi, quella vissuta da 45 bambini della scuola elementare De Amicis. Nello spiazzo adiacente all’entrata dell’istituto, gli uomini della protezione civile locale, coordinati dal responsabile Nunzio Brognoli, hanno allestito un campo base con tende e brandine, dove gli alunni hanno passato la notte tra venerdì e sabato. Prima di coricarsi i bambini hanno ricevuto la visita del sindaco Paolo Micheli, che è passato a salutarli. Visto il continuo chiacchierare, ore di sonno davvero poche, come era prevedibile, ma anche la consapevolezza di cosa voglia dire dover dormire in uno spazio di emergenza come quello. «Il giorno dopo ho detto loro di moltiplicare per tante notti quella situazione, in modo da capire cosa possono passare i loro coetanei in zona colpite, ad esempio, da un terremoto», ha spiegato Brognoli.
La mattina seguente è stata dedicata a una serie di esercitazioni dove i ragazzi sono stati coinvolti in prima persona. Si sono così potuti mettere alla prova con l’utilizzo degli idranti e vedere il funzionamento di un’idrovora. Ma la parte che sicuramente li ha più coinvolti è stata quella che ha visto in azione l’unità cinofila. I bambini a turno si sono nascosti in grosse scatole di legno e i cani li hanno trovati, dimostrando un fiuto impareggiabile.



Scarica il PDF dell'edizione 14-2018 (7.2 MB)