30 Novembre 2018

Venerdì sera da bollino nero quello della scorsa settimana sulla Rivoltana. La causa? Tre incidenti che si sono registrati praticamente in contemporanea e che hanno riguardato entrambi i sensi di marcia. Risultato: tre ore di traffico paralizzato o in lentissimo movimento, dieci vetture interessate e due persone accompagnate in ospedale degli operatori del 118, anche se in condizioni non critiche.
Il delirio ha preso il via intorno alle 19.15, quando in direzione Milano si è registrato un tamponamento che ha coinvolto tre macchine. Sul posto si è immediatamente portata una pattuglia della polizia locale. Il tempo di iniziare a organizzare i soccorsi e cercare di gestire la viabilità che, sulla corsia opposta, in direzione Pioltello un altro tamponamento ha catena ha bloccato la strada e pochi attimi dopo un altro botto. Coinvolte sette auto con lamiere e vetri sparsi un po’ ovunque. La cosa però assurda è che sono stati causati da distrazione legata alla curiosità di capire cosa stava accadendo nell’altra direzione. Proprio così. I classici incidenti per guardarne un altro.
La situazione è diventata immediatamente complicata: si era di venerdì sera, in orario di rientro dal lavoro, con centinaia di vetture che da Milano si portavano verso l’hinterland. La polizia locale ha messo in campo tutte le forze a sua disposizione, tre pattuglie per un totale di otto uomini, mentre il 118 ha inviato tre ambulanze. Sulla pagina Facebook della polizia locale segratese è stato subito segnalato il problema, avvisando eventuali automobilisti connessi di cercare strade alternative. Quando tutte le auto sono state spostate, anche grazie all’intervento dei carro attrezzi, è toccato agli operatori Amsa ripulire l’asfalto dai detriti e spargere la classica segatura per coprire le pericolose macchie d’olio che si erano formate.



Scarica il PDF dell'edizione 38-2018 (16.9 MB)