04 Ottobre 2019

L’estate è finita, e alla Residenza Anni Azzurri Melograno di Cassina de’ Pecchi cala il sipario della stagione più calda dell’anno.
Anche quest’anno numerose sono state le attività ricreative che ci hanno accompagnato in questi tre mesi, e hanno reso speciale ogni momento, non facendo avvertire ai nostri ospiti la sensazione di malinconia che a volte si prova in questo particolare periodo.
E qui vogliamo ricordare e condividere i tanti eventi che si sono susseguiti a partire dall’inizio della bella stagione.
Abbiamo iniziato questa calda estate piena di luce con la tradizionale gita che quest’anno si è svolta alla Cascina di mezzo. Per i nostri ospiti fu l’occasione per passare una giornata in un clima di felicità e di allegria, e per noi  di vedere i loro volti soddisfatti e contenti. Un altro evento molto atteso e  desiderato è stata l’annuale Cena d’estate, momento dedicato alla “Convivialità”. Per l’occasione il giardino della struttura è diventato il luogo  d’incontro per gli ospiti, i loro cari e gli operatori, dove si è spesa una serata in allegria e spensieratezza, con una sfilata di abiti da sposa.
Durante la cena è stato servito un ricco buffet, accompagnato da piacevole musica dal vivo.
Parenti, ospiti e amici si sono impegnati con entusiasmo durante questi momenti ludici, creando un clima di festa e di allegria tipico delle serate d’estate.
I momenti di aggregazione si sono susseguiti numerosi: dalle feste domenicali con musica dal vivo ai pomeriggi ricreativi nel giardino della struttura.
Durante un pomeriggio molto caldo si è deciso di fare una sorpresa ai nostri  “nonni”, facendo trovare un’anguria freschissima che hanno assaporato dopo aver cantato le loro canzoni del cuore.
Per salutare l’estate e dare il benvenuto all’autunno, invece. domenica 22 settembre sempre presso la Residenza Anni Azzurri Melograno è stata organizzata una  “Festa dell’uva”, un’altra giornata aperta al pubblico con l’obiettivo di proiettare la struttura sul territorio. Una giornata ricca di colori, sapori, musica, ma anche di vecchie usanze che si perdono tra i presenti e i profumi di fine estate.
In un’atmosfera allegra, pregna del penetrante profumo dell’uva e del vino versato, questa festa ha voluto  incontrare il gusto degli ospiti, amici e familiari, colorando la Residenza di fiori e di grappoli d’uva. Aromi, profumi e sapori hanno reso omaggio alle tradizioni contadine della nostra terra, restando così nel cuore e nei ricordi degli ospiti della struttura, grazie alla collaborazione e disponibilità dello staff e degli educatori Domenica Pasqua e Maria Santoro.  
Dalla pigiatura dell’uva, all’esposizione di vecchi attrezzi e, infine, al rito della merenda di una volta con uva, formaggi e salame, questo è stato il tema di una festa che ha chiuso una serie di iniziative organizzate dalla Residenza Anni Azzurri Melograno durante la stagione estiva, portando molta allegria tra tutti i presenti.
Non mancheranno naturalmente le iniziative autunnali e invernali.



Scarica il PDF dell'edizione (4.8 MB)