10 Maggio 2019

Due consigli comunali a confronto, quello dei grandi, con sindaco e assessori presenti, e quello dei ragazzi e delle ragazze. Lunedì scorso gli studenti delle scuole secondarie cittadine si sono dati appuntamento presso l’auditorium Don Maggioni, per la seduta di insediamento del nuovo consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze. I “colleghi”  uscenti hanno così salutato e dato il benvenuto ai neoeletti, guidati da Sofia Falco, nuova presidentessa che prende il posto di Marta Comito. Proprio a Marta il compito di salutare i compagni, con un’entusiasmo che ha dimostrato quanto questa iniziativa sia sentita: «Mi sono divertita» ha raccontato. «Lo ammetto, mi aspettavo qualcosa di diverso, pensavo che tutte le mie proposte sarebbero passate. Ma ho capito che fare il consigliere è tutt’altro che semplice, bisogna imparare a confrontarsi con gli altri». I nuovi giovani “politici” hanno poi presentato le loro proposte al pubblico presente, più o meno serie, come l’installazione di una nuova casa dell’acqua cittadina, l’ampliamento dell’attrezzatura sportiva scolastica, la realizzazione di armadietti individuali o di un muro dei ricordi e molti altri ancora.  Per il consiglio dei grandi, presente la giunta. «Dopo le cose realizzate quest’anno, la prima parola che mi viene in mente è serietà, per come avete preso questo ruolo» ha commentato il sindaco Ermanno Zacchetti. «Grazie, siete una componente essenziale della nostra città». Il grazie è arrivato anche dall’assessore all’Istruzione Nico Acampora, sia nei confronti dei ragazzi che dei loro facilitatori.
«L’obiettivo del progetto, proposto 4 anni fa dal nostro istituto, è sensibilizzare gli studenti sui temi di cittadinanza e Costituzione» ha commentato Carmen d’Auria, referente per l’istituto Montalcini. «Quest’anno c’è stato ancora maggiore entusiasmo, i ragazzi hanno compreso che  fare richieste per ciò che desiderano per la loro città è una grande opportunità».
Eleonora D’Errico



Scarica il PDF dell'edizione 17-2019 (14.0 MB)