05 Ottobre 2018

La sicurezza dell’area intorno all’osservatorio astronomico cittadino al centro di una domanda d’attualità posta dalla consigliera della Lega, Paola Malcangio. L’esponente del carroccio, dopo avere premesso che la situazione degli alberi cresciuti in maniera disordinata e non mantenuti intorno alla struttura è nota da tempo e che la loro presenza non consente l’osservazione della luna e del sole, ha chiesto al sindaco Zacchetti come intenda intervenire. Il sindaco ha replicato che l’area boschiva era sorta a fine anni ‘80. Dopodiché ha fatto notare come la scelta di costruire un osservatorio astronomico (nel 2004) all’interno di un’area riforestata a bosco urbano non poteva che determinare contrasti logistici. «Ad ogni modo tuteleremo l’associazione astrofili affinché possa proseguire la sua attività, nonostante la posizione infelice», ha concluso Zacchetti.



Scarica il PDF dell'edizione 31-2018 (12.7 MB)