21 Febbraio 2020

Caso di scabbia all’asilo nido Giardino dei colori. A darne comunicazione lunedì 17 febbraio è stata l’Agenzia per la tutela della salute: la malattia è stata individuata in un alunno che frequenta il plesso scolastico di via Don Milani ma riguarda anche un altro bimbo più grande, componente dello stesso nucleo familiare, che frequenta la scuola dell’infanzia sempre in via Don Milani.  Di quest’ultimo caso è stata la direzione scolastica dell’istituto Montalcini a ricevere identica comunicazione da parte dell’Ats e a riportare, dunque, l’informazione agli uffici comunali. Sempre nel pomeriggio di lunedì, l’amministrazione comunale ha diramato un comunicato stampa per rassicurare la cittadinanza, informando che il personale sanitario dell’Ats si è immediatamente attivato secondo le specifiche procedure, effettuando accurata indagine epidemiologica e dando avvio al periodo di sorveglianza sanitaria. Per quanto riguarda l’ambito scolastico, ha comunicato che l’attività didattica può continuare regolarmente e che non risulta necessaria una disinfestazione dei locali, ma è opportuna un’accurata e frequente pulizia degli ambienti e dei suppellettili, prediligendo l’uso di materiali non in stoffa e monouso, attività che sono immediatamente state messe in campo. Anche gli uffici comunali e quelli scolastici si sono mossi immediatamente per quanto di propria competenza. In particolare è stata inoltrata ai genitori degli alunni delle strutture scolastiche interessate la comunicazione dell’Agenzia per la tutela della salute e le indicazioni ricevute relative alla patologia, come la modalità di trasmissione, la sintomatologia e le indicazioni preventive. La scabbia è una malattia della pelle causata da un piccolo parassita, un acaro che provoca un intenso prurito; è un disturbo contagioso che può diffondersi velocemente e risolversi altrettanto rapidamente.
Eleonora D’Errico



Scarica il PDF dell'edizione 7-2020 (5.3 MB)