26 Ottobre 2018

Il Basket Malaspina cancella immediatamente la sconfitta esterna in casa del Cbba Cologno Monzese con una prestazione importante, sempre in trasferta. I biancoverdi sono, infatti, riusciti ad espugnare il difficile campo del Cm Basket Cassina de’ Pecchi, grazie a tanta sostanza, spirito pratico e una prestazione offensiva rilevante nei secondi venti minuti, conquistando i primi 2 storici punti in serie D lontano dalle mure amiche.
Procediamo con ordine. Nel primo quarto l’approccio è di quelli giusti, con azioni offensive ben costruite e con una difesa attenta. Il Malaspina riesce anche a toccare  il vantaggio in doppia cifra, ma a metà quarto qualcosa nei meccanisimi  di gioco si inceppa e i padroni di casa sono bravi ad approfittarne, piazzando un contro parziale che accorcia le distanze. I dieci minuti si chiudono così sul 14 a16. Fuga rintuzzata e tutto da rifare. Anche nel secondo quarto le rane partono bene, riprendono le fila del gioco e riescono a ottenere qualche punto di vantaggio. Ma ancora una volta i padroni di casa trovano la contromossa giusta per rimettersi in carreggiata. Il Cassina, infatti, si rifugia nella difesa a zona, attaccata bene dagli ospiti, ma non con altrettanta precisione. Qualche tiro di troppo si infrange sul ferro e questo dà ai padroni di casa il coraggio giusto per rientrare per la seconda volta nel match e addirittura compiere il sorpasso. Si va, infatti, al riposo lungo sul 29 a 28.
Al ritorno dagli spogliatoi i ragazzi di coach Ricco sono assolutamente determinati a fare proprio il match. La zona che tanto aveva creato problemi all’improvviso non è più così insormontabile. Le percentuali al tiro dalla media e lunga distanza si alzano e questo permette al Malaspina di trovare canestri fondamentali su cui costruire un piccolo, ma determinante break. I padroni di casa sono costretti a tornare a uomo per cercare di arginare i biancoverdi, ma è tardi. Da questo momento, infatti, le rane controllano il gioco grazie a una buona difesa e a un altrettanto buona circolazione di palla in attacco. Cassina si aggrappa alle giocate individuali riuscendo a evitare che la partita si spezzi in maniera inequovocabile.
Si entra così nei 10 minuti finali sul 45 a 49. Nell’ultimo quarto il Malaspina continua a gestire il ritmo senza mai rischiare di essere ripresa anche se ogni volta che tocca la doppia cifra di vantaggio Cassina trovo un colpo di coda per accorciare le distanze, trovando una serie di canestri dall’alto coefficiente di difficoltà. Ma il cronometro gioca a favore dei biancoverdi e così la partita scivola via fino agli ultimi minuti dove le squadre decidono di giocare anche per la differenza canestri. La partita si conclude così sul 70 a 76. E domenica, alle 20, match casalingo contro l’Asa Cinisello.



Scarica il PDF dell'edizione 34-2018 (9.7 MB)