10 Novembre 2017

Proseguono i lavori nella sala d’attesa della stazione che, salvo imprevisti dell’ultima ora, riaprirà i battenti entro Natale. L’assegnatario ha già predisposto il locale per il futuro bar e la biglietteria. Ferservizi, la società di ferrovie dello Stato che gestisce gli immobili di proprietà di Rfi (Rete ferrovie italiane), ha infatti previsto l’installazione di due attività commerciali tra cui appunto un locale ristoro nello spazio più grande. Ma, a prescindere dai dettagli, l’importante è che dopo un lungo periodo di totale abbandono e grazie al bando che quasi due anni fa mise a disposizione 13mila euro per riqualificare quella parte di stazione, sembra finalmente intravedersi il capolinea di quella che può essere definita una vera e propria odissea. Non si contano, infatti, i molteplici atti vandalici che si sono susseguiti nel tempo e, di conseguenza, nemmeno le proteste e le raccolte firme da parte dei pendolari e dei semplici cittadini pioltellesi.
Nel frattempo, l’intera area della stazione è stata oggetto di un importante intervento di restyling: dagli orologi, che finalmente segnano l’ora esatta, ai monitor funzionanti; dai pannelli luminosi installati lungo i binari ai nuovi arredi tra cui lo schermo led nel sottopassaggio con tanto di orario dei treni in arrivo e in partenza. Stanno anche per concludersi i lavori sul piazzale e in generale il quartiere che gravita attorno alla stazione si sta dotando anche di nuovi parcheggi, di una ciclabile e di numerosi alberi che ne stanno ridisegnando il volto. Venendo alla sala d’attesa, il nuovo gestore privato dovrebbe occuparsi non solo del bar, ma dell’intero spazio dove oltre alla macchinetta dei biglietti saranno ripristinati i servizi pubblici e gli ascensori, fuori uso da tempo immemore.
Francesca Lavezzari



Scarica il PDF dell'edizione 34-2017 (9.3 MB)