15 Marzo 2019

Una piattaforma ecologica nuova di zecca sta prendendo forma a Pioltello. Sabato scorso Saimon Gaiotto, vicesindaco con delega all’Urbanistica, ha organizzato un sopralluogo nel cantiere di via Sondrio, angolo via Trieste, con i consiglieri della commissione Lavori Pubblici, che hanno potuto così vedere con i propri occhi l’avanzamento dei lavori. «Siamo davvero vicini al traguardo» ha commentato soddisfatto Gaiotto. Le ruspe sono entrare in azione lo scorso giugno. La struttura è stata realizzata con un investimento di un milione di euro provenienti da accordi relativi a operazioni immobiliari in corso. «I nuovi spazi, più grandi di un terzo rispetto all’attuale piattaforma, saranno dotati di tutti i servizi di smaltimento, di un accesso più agevole dei mezzi per evitare file e consentirà di progettare un centro del riuso che, una volta allestito, permetterà di lasciare oggetti in buono stato, che potranno poi essere riutilizzati da altri cittadini» ha spiegato il vicesindaco. Tante, inoltre, le misure di sicurezza: l’area, al fine di evitare furti e atti vandalici, sarà interamente videosorvegliata e circondata da una cortina di 700 piante di piracanta, che con le loro spine ostacoleranno accessi indesiderati e abusivi. Nella nuova discarica sarà possibile conferire tutti i materiali riciclabili, tra cui anche i rifiuti ingombrati, il cui abbandono abusivo su strade e marciapiedi è un grave problema specie in alcune zone della città. «La piattaforma ormai è quasi pronta, mancano le telecamere, la sbarra, le ultime piantumazioni, la semina del prato e la sistemazione del locale adibito a ufficio e poi ci siamo» ha concluso Gaiotto. «Se tutto procederà secondo il cronoprogramma, fino ad ora rispettato, in primavera potremo programmare l’inaugurazione ufficiale». L’opera, realizzata a scomputo degli oneri di urbanizzazione, andrà a sostituire la discarica comunale di via Dante.
Eleonora D’Errico



Scarica il PDF dell'edizione 10-2019 (10.6 MB)