12 Aprile 2019

Sono due le mozioni depositate nei giorni scorsi da parte del Movimento Cinque Stelle. La prima riguarda il censimento e le attività volte a incentivare le bonifiche dei siti ancora contenenti amianto e mira a impegnare sindaco e giunta ad approvare definitivamente il piano amianto zero, con una conseguente mappatura della sua presenza sul territorio comunale. In questo documento sono 7 le richieste dei grillini, tra cui porre in essere ogni iniziativa, finalizzata ad agevolare le bonifiche da parte dei titolari di edifici pubblici e privati, ponendo come obiettivo la data del 10 gennaio 2020 per risolvere in toto la questione. La seconda mozione, invece, chiede all’amministrazione comunale di aderire alla Plastic Free Challange promossa dal Ministero dell’ambiente. «Il problema dei rifiuti di plastica è molto serio e ormai sotto gli occhi di tutti» spiega il consigliere Diego Dimalta. «Ci sono state delle importanti manifestazioni nelle città di tutto il mondo e anche diversi programmi televisivi hanno adottato politiche “plastic free” per sensibilizzare gli ascoltatori sul tema. Speriamo che questa volta l’assessore e la maggioranza, dopo aver bocciato altre nostre mozioni che andavano in questa direzione, si mostrino più sensibili».



Scarica il PDF dell'edizione 14-2019 (13.3 MB)