08 Marzo 2019

Segrate ottiene un finanziamento di 280mila euro (su un budget complessivo di 1,2 milioni) grazie al bando “ReLambro SE” (Rete ecologica Lambro metropolitano Sud Est) finanziato dalla Fondazione Cariplo. Il progetto di riqualificazione e tutela ambientale promosso dall’Ersaf, l’Ente regionale per i servizi all’Agricoltura e alle Foreste, si sviluppa, da Milano a Melegnano, lungo l’asse del fiume Lambro. Sul territorio segratese è previsto un importante intervento di rimboschimento nell’area comunale a sud dell’Ibm. Si tratta di un angolo strategico all’interno del Parco Agricolo Sud di Milano che, una volta riqualificato, diventerà un’oasi naturalistica di collegamento tra il Grande Parco Forlanini, l’Idroscalo, i boschi del Carengione a Peschiera e il parco della Besozza a Pioltello.
«L’interessante sfida del progetto ReLambro è quella di trasformare un territorio fortemente urbanizzato, che è un corridoio ecologico per la presenza del Lambro, in una vera e propria connessione ambientale efficiente» spiega l’assessore al Territorio Roberto De Lotto. E a Segrate questo intervento permetterà la salvaguardia di un’area verde molto ambita, di indubbio valore ambientale e che nel tempo è stata numerose volte richiesta all’amministrazione per trasformazioni d’uso ed edificazioni». Anche il sindaco Paolo Micheli si dice soddisfatto per l’operazione: «Il bando riconosce anche economicamente l’importanza strategica che Segrate ricopre dal punto di vista naturalistico nella zona Sud Est di Milano. I corridoi verdi che abbiamo disegnato all’interno del nostro Piano di Governo del Territorio non sono solo un’ipotesi su carta, ma si sviluppano con azioni concrete».



Scarica il PDF dell'edizione 9-2019 (13.0 MB)