06 Settembre 2019

Il Pgt di Segrate, varato nel 2017, è stato preso d’esempio dal Comune di Milano. A confermarlo è stato l’assessore meneghino all’Urbanistica, Pierfrancesco Maran, che ha redatto un documento in cui elenca una serie di iniziative previste nel documento del suo Comune. E tra queste troviamo un riferimento ben preciso alla nostra città: “La regola sulla permeabilità dei suoli negli interventi urbanistici cambia e, accogliendo la proposta di Wwf e Cittadini per l’Aria, vengono reinterpretate le norme sul Biotope Area Factor (Baf) che già si è data Berlino (e Segrate primo caso in Italia)”. Soddisfatto per la citazione, il sindaco Paolo Micheli: «Per noi è motivo di grande orgoglio. Con l’introduzione del Baf abbiamo scelto di rendere Segrate una “Città che respira”. Si aumenta la capacità del suolo di essere traspirante. Il consumo di suolo è ormai un tema ampiamente discusso e la normativa regionale lo regola in modo chiaro. Poco si dice, invece, sulla qualità del suolo e nel nostro Pgt abbiamo voluto agire anche in ambiti in cui la normativa non è ancora arrivata».



Scarica il PDF dell'edizione 27-2019 (4.3 MB)