30 Settembre 2016

Nella residenza Anni Azzurri “Melograno” il mese di settembre è stato ricco di eventi e manifestazioni che hanno coinvolto ospiti e parenti con iniziative che hanno visto anche la partecipazione di gruppi e associazioni del territorio circostante. Gli eventi seguono volontariamente i cicli stagionali per aiutare i nostri ospiti a mantenere viva la memoria e per cadenzare puntualmente il passare dei mesi collegandoli ad appuntamenti che erano tipici della loro ordinarietà di vita.
Proprio per ricordare la vendemmia, che tradizionalmente si svolge soprattutto nel mese di settembre, abbiamo organizzato “La Festa Dell’Uva”, arrivata ormai alla sua quarta edizione. Durante questa manifestazione i nostri ospiti hanno potuto riassaporare i cibi tipici di chi partecipava alla raccolta dei grappoli nei filari, in particolare le semplici merende dei campi fatte di pane e salame, strudel di mele, torte della nonna e naturalmente non potevano mancare l’uva e il suo pregiato e principale derivato: il vino. Hanno accompagnato questo momento di allegria alcuni gruppi musicali che si sono esibiti come se fossero sull’aia di una cascina lombarda.
La festa ha fatto riaffiorare molti ricordi ed emozioni nella mente e nel cuore dei nostri ospiti, che hanno voluto condividere con  parenti e amici, ripercorrendo a ritroso, attraverso sapori profumi e musica, le loro esperienze di vita. Alcuni di loro ci hanno raccontato alcuni episodi legati alla loro giovinezza, quando andavano a vendemmiare con i loro cari: ad esempio ci hanno narrato che nei tempi addietro l’uva veniva pigiata con i piedi all’interno di grandi tini e che questo momento era vissuto come un importante evento di aggregazione sociale atteso durante l’anno e vissuto in un clima di grande famiglia. Alle porte dell’autunno si è svolta anche la quinta edizione della festa intitolata “Un mondo di colori”, che ha come tema principale la multiculturalità, la fratellanza tra i popoli e la solidarietà. Come ogni anno molti operatori della residenza hanno preparato i piatti tipici della propria regione o della propria nazione di provenienza. Abbiamo collaboratori che provengono da varie parti del mondo: dal Perù all’Ecuador, da alcuni stati Africani alle Filippine, dall’est Europa all’India. La festa si è trasformata in una vera e propria kermesse di street food a cui hanno partecipato molti parenti e i nostri ospiti che hanno potuto gustare molte specialità estere.
Ogni anno per questa occasione è tradizione invitare artisti che si esibiscono con  musiche e danze di diversi paesi. Quest’anno è stato il turno di un numeroso gruppo folcloristico  Peruviano e di alcuni artisti  provenienti da Cuba e Santo Domingo. La rappresentazione è stata molto apprezzata ed eseguita con grande professionalità dai gruppi di danzatori che hanno anche saputo coinvolgere i presenti insegnando loro qualche passo di danza caraibica.
Il gruppo folcloristico peruviano ha eseguito 3 differenti balli tipici, indossando i costumi appartenenti alla cultura locale; mentre il gruppo cubano-caraibico ha rallegrato i nostri ospiti e parenti con i più conosciuti balli latino- americani, dalla Salsa alla  Bachata fino al Merengue. Durante la festa  c’è stata anche occasione per festeggiare i compleanni del mese di settembre.  Al termine dell’evento numerosi sono stati i commenti positivi e gli apprezzamenti riguardanti questa manifestazione. Un ringraziamento che ci ha colpito in modo particolare è stato espresso da un nostro ospite che ci ha ringraziato in quanto, non avendo mai viaggiato, con l’occasione  ha potuto conoscere le usanze di luoghi a lui sconosciuti. Al termine della festa ci siamo salutati ricordando l’appuntamento di domenica 2 ottobre, giorno in cui si celebrerà la Festa Nazionale dei Nonni. Per l’occasione  è stato organizzato un concerto per pianoforte che verrà eseguito  da una giovane artista, che si esibirà per omaggiare i nostri “nonni”. Gli eventi in programma alla Residenza Anni Azzurri “Melograno” proseguiranno poi con la festa delle Castagne e tanti altri eventi che vi invitiamo a scoprire facendo visita alla nostra struttura.



Scarica il PDF dell'edizione (4.8 MB)