22 Marzo 2019

Presto presso la nostra Residenza Anni Azzurri San Rocco, i nostri ospiti inizieranno il laboratorio di giardinaggio, per riscoprire, in modo divertente, le attività all’aperto che li impegnavano tanto da giovani. Nel frattempo ognuno si lascia trasportare dai ricordi, molto vivi nella mente, accompagnati da un po’ di nostalgia.
Così si inizia a raccontare…
Con l’arrivo della primavera nel mese di marzo, cantavamo sempre “È primavera svegliatevi bambine”. Eravamo molto contenti, perché finalmente ci lasciavamo alle spalle il gelido inverno, che per mancanza dei riscaldamenti moderni, si sentiva di più rispetto ad adesso. Le cose più belle che ci facevano capire l’arrivo della nuova stagione, erano lo sbocciare di tanti bei fiori come “Il Violaceo di San Giuseppe”, “I Cinq Piag del Signur” e il “Dente di Leone”. Era anche tempo di ripulire l’orto: si vangava, si facevano i sentieri per l’accesso e si piantavano i primi ortaggi.
Le verdure protagoniste di questa stagione erano l’insalata, i rapanelli, il prezzemolo, il sedano, i finocchi, i cornetti e le zucchine. Alcuni di noi, oltre l’orto, possedevano anche le stalle con gli animali, e quando si portava da mangiare ai maiali si diceva: «Perché vi devo portare da mangiare, che poi vi devo mangiare io?».
In alcuni paesi del milanese, era tempo di sagre e feste importanti a cui si partecipava preparando tanti dolci. Ci piacevano molto i Gelsi ricoperti di zucchero, che con 0,5 centesimi di lire ne compravi un bel sacchetto.
In attesa dell’arrivo della primavera, alla San Rocco tutte le domeniche è gran festa! Ogni fine settimana ospitiamo artisti di vario genere per un allegro pomeriggio musicale. Ne abbiamo per tutti i gusti: concerti per pianoforte, spettacoli teatrali, disco music, live band, karaoke e molto altro. Musicisti di ogni età e genere che a rotazione dalle 16.15 alle 18 fanno visita ai nostri cari ospiti per accompagnarli in balli e canti. I nostri cantanti con le nostre signore ci sanno davvero fare: le fanno ballare e le dedicano canzoni d’amore. Il loro forte è la musica anni Cinquanta e Sessanta, sono dotati di un’ energia travolgente e sotto le loro note ospiti e parenti si scatenano in pista.
Tanta musica e tanto movimento richiedono però anche un momento di relax e ristoro, per questo il grande e fornito bar della struttura permette di godersi l’esibizione gustandosi un buon caffè, qualche bevanda fresca e, perché no, magari un delizioso spuntino, come happy hour, preparato con cura dalla nostra barista Maria. Gli spettacoli si svolgono prevalentemente nella palestra del piano terra, ampia, luminosa e adiacente al bar. Un modo alternativo di trascorrere la domenica pomeriggio. Venite a trovarci.



Scarica il PDF dell'edizione (4.8 MB)