17 Gennaio 2020

La Legge di Bilancio 2020 ha confermato alcune agevolazioni contributive già in essere nell’anno 2019 e ne ha introdotte di nuove per l’anno 2020.
Eccole in sintesi:
Under 35 che non hanno mai avuto rapporti di lavoro a tempo indeterminato: sgravio pari al 50% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per 36 mesi;
Apprendistato di primo livello per la qualifica e il diploma professionale: sgravio contributivo pari al 100% per 36 mesi;
Giovani laureati con 110 e lode entro la durata legale del corso di studi, prima del compimento dei 30 anni di età: sgravio per 12 mesi, massimo € 8.000,00;
Contratti di lavoro sportivo con atleti donne: sgravio 100% per gli anni 2020, 2021, 2022, massimo €8.000,00 annui;
Donne prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi o da 6 mesi se risiedono in aree svantaggiate: sgravio pari al 50% per 12 o 18 mesi;
Over 50 disoccupati da oltre 12 mesi: sgravio pari al 50% per 12 o 18 mesi;
■ Soggetti assunti per la sostituzione di lavoratrici o lavoratori in congedo di maternità: sgravio pari al 50%;
Disabili che abbiano una riduzione della capacità lavorativa superiore al 79% o affetti da disabilità intellettiva e psichica che comporti una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%: sgravio 35% della retribuzione lorda mensile per un periodo che varia da caso a caso;
■ Incentivo NEET, per un importo massimo di  8.060 euro su base annua, per l’assunzione di giovani che hanno aderito al Programma “Garanzia Giovani”;
Disoccupati beneficiari del reddito di cittadinanza: sgravio massimo €780,00 mensile;
Disoccupati beneficiari di Naspi: sgravio del 20% dell’indennità Naspi mensile.

 



Scarica il PDF dell'edizione (4.8 MB)